lunedì 8 dicembre 2008

PAVIMENTI



Ok nipotine care... ora basta poltrire, chiudiamo l'album dei ricordi in attesa di nuove nonne pronte a raccontarsi, rimbocchiamoci le maniche e vediamo di lavorare un pò???
Facciamo un pò di lavori domestici? Lo sò che è una palla, che non ne avete voglia e tutto il resto, ma da brava Nonna Papera ho qualche trucchetto da insegnarvi...
E da dove cominciamo? Cominciamo con il preparare tutti i prodotti e gli stracci, e di tenerselI sempre a portata di mano.
Quando si comincia a pulire una casa, s’inizia sempre dagli oggetti più in alto e se possibile, limitare al massimo il consumo di detersivi e preferire il bicarbonato di sodio, l'aceto (ideale quest'ultimo con l'acqua bollente, per lavare i pavimenti di legno) o l'alcool diluito nell'acqua calda; in questo modo si otttiene un detergente migliore di qualsiasi altro detersivo in commercio.
Comunque, ho scoperto che se conservate i detersivi ben chiusi e in un luogo riparato della casa, si conservano anche per 3 o 5 anni.
Le spugne devono essere pulite regolarmente per ragioni igieniche. A tal fine, Nonna Carmen mi ha insegnato a mettere la spugna sporca in micronde per 2 minuti alla massima temperatura. La spugna esce priva di odori e completamente disinfettata; in alternativa esiste la classica candeggina, oppure tutta una notte in acqua e succo di limone.
Ora che si conoscono le nozioni basilari, cominciamo con i pavimenti.


Prima di pulire i pavimenti occorre spazzare per terra, ma visto che siamo donne del XXI° secolo, meglio non fare troppa fatica e lasciar fare alla cara aspirapolvere.
Ho scoperto, che:
Marmo: se naturale, lavarlo spesso con acqua e sapone di Marsiglia, sciacquare e asciugare con un panno morbido.
Il marmo chiaro, soggetto a ingiallire, va passato ogni tanto con acqua ossigenata diluita, che poi andrà ben sciacquato per mantenere intatto il suo colore.
Il marmo scuro acquisterà splendore se passato con una soluzione di acqua e ammoniaca con l'aggiunta di un cucchiaio di detersivo per lavatrice.Va poi sciacquato e infine lucidato con uno straccio leggermente imbevuto di olio di lino.
Per i pavimenti di ceramica, dovete aggiungere a un litro d'acqua una tazzina da caffè di alcol denaturato, due cucchiai di detersivo per stoviglie e un cucchiaio di bicarbonato: è un ottimo detergente per avere pavimenti di ceramica sempre lucidi e puliti.
Per i parquet, Nonna Daniela mi insegna di lavarli sempre con aceto diluito in acqua calda.
Penso che per oggi, abbiamo sgobbato abbastanza...
Alla prossima lezione, care nipotine...
Panna


Etichette:

3 Commenti:

Blogger Lo ha detto...

noooooooooooo noooooooooooo le pulizie noooooooo...anche se eroproprio partite per cpaire come fare con le spugne nel micro ;) grazie

9 dicembre 2008 09:19  
Blogger Ross ha detto...

Ormai faccio le pulizie praticamente solo con l'aceto... lo metto anche nella lavapiatti, al posto del brillantante che mi segna i bicchieri. Grazie per queste piccole informazioni, che servono, servono!! Ciaooo!

10 dicembre 2008 15:42  
Blogger Milla ha detto...

Ottime informazioni, le metterò sicuramente in pratica tanto pulire bisogna pulire!!Ma la spugna nel micro va messa bagnato o no?

10 dicembre 2008 21:56  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page