mercoledì 1 aprile 2009

IL RIPIENO IN PASTA DI DOLCI E SALATE TENTAZIONI


La prima ricetta che Nonna Papera vuole pubblicare dedicata alla raccolta "Il ripieno in pasta", arriva dal blog "Dolci e salate tentazioni" di Lory.




Lory propone una meraviglia di ricetta:
RAVIOLI AL TOPINAMBUR IN FONDUTA DI ASIAGO CON NOCCIOLE TOSTATE.
(riporto fedelmente la ricetta pubblicata dal blog della nostra amica)
Ingredienti per i ravioli:
300 g di farina
3 uova medie
1 cucchiaio di olio
500 g di topinambur
30 g di parmigiano grattugiato
1 albume
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
prezzemolo
sale e pepe
Ingredienti per la fonduta di Asiago:
100 g di formaggio Asiago dop
100 g di panna fresca
50 g di latte
20 g di burro
1 cucchiaino di Maizena
1 pizzico di sale
30 g di nocciole tostate
Preparazione:
Mondare ed affettare i topinabur.
In un tegame far imbiondire uno spicchio di aglio in poco olio; toglierlo, aggiungere le fettine di topinambur, salare, unire un po' d'acqua e far brasare.
Quasi a fine cottura, aggiungere un po' di pepe a mulinella ed il prezzemolo.
Togliere dal fuoco, tritare grossolanamente con una forcetta e lasciar raffreddare.
Nel frattempo preparare la pasta e lasciarla riposare una mezz'oretta coperta da un panno.
Aggiungere l'albume ed il formaggio grattugiato alla purea di topinambur e riporlo in frigo intanto che si stende la pasta.
Disporre il ripieno sulla sfoglia sottosante, ricoprire con dell'altra sfoglia di egual misura, e tagliare i ravioli con l'apposita rotellina a zig-zag (io ho usato il mio nuovo "giocattolino").Metterli ad asciugare un'ora prima di bollirli.
Per la fonduta di Asiago:
Mettere in un pentolino, sul fuoco, la panna, il latte ed il burro e farli bollire.
Togliere ed aggiungere il formaggio tagliato a fettine sottilissime (io ho usato la grattugia con i buchi larghissimi) fino al completo scioglimento.
Aggiungere un cucchiaino raso di maizena sciolta in un cucchiaino di latte, rimettere sul fuoco ed addensare leggermente.
Aggiustare di sale.
Condire i ravioli con un po' di fonduta, impiattarli, cospargerli con dell'altra fonduta e con granella di nocciole tostate.
Potete accompagnare questo piatto con un bianco di media struttura o volendo, anche con un rosso medio come ad esempio:
Bianco: Vernaccia di San Giminiano

Rosso: Lambrusco di Sorbara

Grazie Lori,

un bacio

Nonna Papera

Etichette:

4 Commenti:

Blogger manu e silvia ha detto...

Ma che belli!!!e proprio particolari!!!
eh..li avevamo notati da Lory!!
bacioni

1 aprile 2009 08:38  
Blogger Lory ha detto...

Ma grazieee!! Sono onorata di aprire le danze..ehm..la raccolta e grazie per aver suggerito il vino: è una mia pecca, adoro mangiare e cucinare, ma sono quasi astemia. Lo so, qualche difetto bisogna averlo! Ahahah!
Un bacio a te, "nonnina"! :-)
P.S. Ne ho pronta un'altra che pubblicherò a breve e che ti invierò. ;-)

1 aprile 2009 09:49  
Blogger Romy ha detto...

Che deliziaaaaa! Cremosi, profumati...come resistere? Nonna Papera, vedo, è ritornata alla grande...complimenti, ragazze! :-D

1 aprile 2009 15:22  
Blogger Nonna Papera ha detto...

@lory: grazie Lory... non vedo l'ora di trovarne un'altra...

@romy: grazie delle belle parole, ma onestamente va un pò a rilento... dobbiamo ricominciare tutto e con calma perchè il fatto di avere chiuso ci ha molto penalizzate. Speriamo che come un buon diesel, prima o poi si possa attaccare il turbo... Un bacio

1 aprile 2009 16:01  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page