venerdì 3 aprile 2009

American BBQ


Ma quali sono i segreti per un barbecue perfetto?
La calma... tanto per cominciare!!!
Delle braci molto vive (quindi colore rosso-arancio) per le carni rosse, più spente (con velatura bianca) per le carni bianche e i pesci.
No alla fiamma.
No al fumo.
Le braci devono essere disposte in quantità maggiore verso l'esterno.
La grigli va posta sulla brace con un largo anticipo per permmettere che questa si riscladi e che la carne non si attacchi.
Per la pulizia, vi consiglio: uno straccio e olio evo.
Per la cottura della carne non c'è molto da dire, tranne forse il fatto che l'ideale è quella di maiale. Sorprendente? Non è così?
Per il pesce, abbiate cura di incidere la pelle dove c'è pù polpa in maniera da permettere l'uniformitàdel calore e optate sempre per pesci non molto grandi. La cottura non deve superare i 10 minuti e non devono essere salati prima di aver terminato la cottura.
In attesa di ricevere le vostre, di ricette, Nonna Papera ve ne propone di originali trovate nei suoi numerosi web tour.
E proprio in uno di questi, qualche giorno fa, si è imbattuta nella grigliata per eccellenza. Quale?Ma quella americana... naturalmente e ve la proponiamo con la ricetta della "steak americana"... una sorta di grossa fiorentina!!!

immagine prelevata da google


800 G Filetto Di Manzo
1 Cipolla
Prezzemolo
1 Cucchiaio Senape
Sale
Pepe
2 Cucchiai Olio D'oliva
4 Uova
In un piatto mescolate la cipolla tritata, il prezzemolo tritato, la senape, l'olio, il sale, il pepe e la carne. Dovete formare un blocco alto 2 cm. Ungete con dell'olio un foglio di carta di alluminio in cui metterete il blocco; chiudete bene e fate cuocere per 5 minuti su ciascun lato. Nel frattempo cucinate un uovo ad occhio di bue e quando servirete la carne sistematelo sopra di essa.
Per un barbecue all’americana (anzi bbq!) non bisogna dimenticare le pannocchie di mais: occorre circa una mezz’ora per cuocerle e non vanno piazzate vicino alle braci altrimenti bruciano subito esternamente.



immagine prelevata da google


Ma Nonna Papera ha trovato la ricetta per le pannocchie marinate:

1 cucchiaio di spezie per grigliate

4 cucchiaini di miele

2 cucchiaini di rum

Rimuovete le barbe e le foglie delle pannocchie. Portate a ebollizione abbondante acqua. Fate bollire le pannocchie a fuoco basso, coperte, per ca. 15 minuti. Conditele con del burro fuso e insaporitele con sale e pepe.
Mescolare gli ingredienti per la marinata. Grigliare le pannocchie per ca. 15 minuti spennellandole spesso con la marinata.

Per sapere veramente tutto di grigliate, consigliamo il sito

Le ricette e le immagini di questo post sono state prelevate da google

Etichette:

4 Commenti:

Blogger Romy ha detto...

Che spettacolo! Ho una voglia matta di mangiare un po' di brusta, come si chiama qui da me ( anche dalle altre parti? Boh? )...solo che io non la so fare e la vado sempre a mangiare da suoceri e mamma, in campagna...non sarà l'ora che impari? Magari Nonna Papera puoi aiutarmi proprio tu! Ottima la ricetta delle pannocchie....Un abbraccio Panna e Giugiu! :-D

3 aprile 2009 16:19  
Blogger Lo ha detto...

mi hai fatto venire voglia di grigliata uhhhhhhhhh

3 aprile 2009 18:34  
Blogger Ely ha detto...

ma pensa non conoscevo questo blog, grazie per tutte le informazioni ora mi faccio un bel giretto, ciao Ely

6 aprile 2009 22:53  
Blogger Mirtilla ha detto...

ma quante raccolte meravigliose!!!!
nn saprei proprio da dove cominciare....

7 aprile 2009 11:12  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page